IL TERRITORIO

La Nostra Azienda ha sede a Manduria in provincia di Taranto, sulla strada provinciale 136 che collega i comuni di Manduria e Maruggio appena fuori al centro abitato e precisamente al Km 0,300. Mandura, situata sulle Murge Tarantine fra i territori di Taranto, Lecce e Brindisi è tra le più grandi ed attive cittadine della provincia di Taranto. Il territorio di Manduria è ad economia prevalentemente agricola e si pone in un comprensorio intensamente fertile coltivato soprattutto a vigneti e oliveti che producono oli e vini pregiati, tra cui il famoso Primitivo di Manduria D.O.P.

Manduria, tra le più grandi ed attive cittadine della provincia di Taranto situata sulle Murge Tarantine fra i territori di Taranto, Lecce e Brindisi. Ad economia prevalentemente agricola, Manduria si pone in un comprensorio intensamente fertile coltivato soprattutto a vigneti e oliveti che producono oli e vini pregiati, tra cui il famoso Primitivo D.O.P. I resti della triplice cerchia di mura megalitiche che respinsero tarantini e cartaginesi ricordano l’origine messapica della cittadina. Accanto alle testimonianze preromane, Manduria vanta anche un importante patrimonio architettonico medievale e rinascimentale.
DCIM100MEDIABreeze_19
Manduria, tra le più grandi ed attive cittadine della provincia di Taranto situata sulle Murge Tarantine fra i territori di Taranto, Lecce e Brindisi. Ad economia prevalentemente agricola, Manduria si pone in un comprensorio intensamente fertile coltivato soprattutto a vigneti e oliveti che producono oli e vini pregiati, tra cui il famoso Primitivo D.O.P. I resti della triplice cerchia di mura megalitiche che respinsero tarantini e cartaginesi ricordano l’origine messapica della cittadina. Accanto alle testimonianze preromane, Manduria vanta anche un importante patrimonio architettonico medievale e rinascimentale.
Manduria, la grande città fondata dai Messapi, mostra ancora oggi i resti del suo antico passato, all’interno di un meraviglioso Parco Archeologico che lascia sempre di stucco il visitatore. Dopo il celebre Fonte Pliniano e l’Ipogeo di San Pietro Mandurino, questa volta diamo uno sguardo alla poderosa cinta muraria che racchiudeva la città, ed alla estesa necropoli scavata nella roccia.In realtà, le cinte murarie sono tre, erette in epoche diverse per far fronte alle esigenze di una città che si estendeva in fretta, anche se dovette far fronte a numerose battaglie contro la città greca di Taranto. In una di di queste guerre, perì sotto le sue mura Archidamo III, il re di Sparta.
manduria_fonte_colore
Manduria, la grande città fondata dai Messapi, mostra ancora oggi i resti del suo antico passato, all’interno di un meraviglioso Parco Archeologico che lascia sempre di stucco il visitatore. Dopo il celebre Fonte Pliniano e l’Ipogeo di San Pietro Mandurino, questa volta diamo uno sguardo alla poderosa cinta muraria che racchiudeva la città, ed alla estesa necropoli scavata nella roccia.In realtà, le cinte murarie sono tre, erette in epoche diverse per far fronte alle esigenze di una città che si estendeva in fretta, anche se dovette far fronte a numerose battaglie contro la città greca di Taranto. In una di di queste guerre, perì sotto le sue mura Archidamo III, il re di Sparta.